Iscriviti alla newsletter sconto 3% sul primo acquisto

Vitorchiano - Monache Trappiste di Vitorchiano

MONASTERO DI VITORCHIANO

Le monache Trappiste di Vitorchiano sono ormai conosciute per le loro confetture e marmellate.

Nel 1875 veniva fondata a San Vito, nei pressi di Torino, la prima Trappista femminile in Italia, da un piccolo gruppo di monache francesi. Segnata da una storia di povertà, dedizione e sacrificio, benedetta di vocazioni umili e sante, la comunità dovette attraversare non poche difficoltà e prove di ogni genere. Trasferita nel 1898 nei pressi di Roma, a Grottaferrata, migrò di nuovo nel 1957 verso le belle distese dell'Alto Lazio, a Vitorchiano (VT), quando l'affluire delle giovani e le condizioni del vecchio monastero non rispondevano più alle esigenze della vita cistercense. Caratterizzata da una grande valorizzazione della Liturgia, della vita comunitaria, del sacrificio di sé nel servizio disponibile del lavoro e nell’ascesi , la comunità è composta da circa 75 monache, di tutte le età, provenienti da varie regioni d'Italia e anche da vari paesi del mondo. Il lavoro di cui la comunità vive è prevalentemente agricolo - vigna, orto, ulivi, frutteti - accompagnato da un piccolo sviluppo artigianale con la produzione di marmellate e la diffusione di stampe di immagini e biglietti augurali.