Iscriviti alla newsletter 5% di sconto sul tuo primo ordine

CENTRO AVE

CENTRO AVE

Il laboratorio del Centro Ave Ceramica ha sede a Loppiano.

Impegna giovani provenienti da ogni parte del mondo. La varietà di culture e tradizioni offre spunti originali al design che, oltre all’arte sacra, comprende proposte per l’arredamento, lampade e oggetti in ceramica.

Il CENTRO AVE ARTE, costituito da Chiara Lubich nel 1961 come prima espressione artistica in équipe del Movimento dei Focolari, trae ispirazione dalla sua spiritualità. Un’èquipe di artiste, architetti, designers sviluppa progetti per opere d’arte, adeguamento e ristrutturazioni, realizzazione di nuove chiese e cappelle, edifici privati e comunitari, sia in Italia che all’estero. I diversi apporti artistici presenti nell’équipe caratterizzano l'attività del Centro Ave, che negli anni è sfociata in un’arte in cui emerge la stessa essenzialità nella scultura, nella pittura e nell'architettura, dove forma e contenuto diventano inscindibili.

La produzione si caratterizza per una linea essenziale ed espressiva che prende forma nell’argilla refrattaria.
In questi anni il Centro Ave Ceramica ne ha sviluppato e messo a punto la lavorazione valorizzando le caratteristiche di questo materiale caldo e severo ad un tempo.
Interamente lavorata con stampaggio a mano la creta è, sia prima che dopo la cottura ad oltre 1000 °C, accuratamente rifinita, e ulteriormente trattata allo scopo di risaltarne quella porosità che conferisce agli articoli il caratteristico e inconfondibile “marchio Centro Ave”.
Gli oggetti sono eseguiti a mano e con particolare cura nei nostri laboratori a Loppiano: ogni pezzo è quindi interamente made in Italy. Il Centro Ave Ceramica agisce nello spirito dell’Economia di Comunione.

LOPPIANO. Situata sui colli toscani nei pressi di Firenze, conta oggi oltre 800 abitanti provenienti da più di 70 nazioni. Internazionalità, dialogo e formazione sono alcune delle sue caratteristiche sin dai suoi inizi. Uno degli aspetti al cuore di questa esperienza è, come in molte delle città di oggi, la multiculturalità. Loppiano diventa così, un laboratorio dove rendere visibile la possibilità di una cultura basata sulla fraternità; uno stile di vita che si realizza nel quotidiano, affrontando le sfide della convivenza sociale alla luce della Regola d´Oro “fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te”.